Gli Amici Antegnate, versione 2018-2019, non si nascondono dietro a un dito. Dopo aver sfiorato i playoff nella passata stagione di Terza categoria, il gruppo presieduto da Giuseppe Membrini è pronto a riprovarci e il mercato allestito lo testimonia senza giri di parole.

Non manca l’ambizione

Tanti i giocatori esperti arrivati nel team per garantire quel salto di qualità tra i vari reparti che è mancato nell’annata appena lasciata alle spalle. Le ambizioni non mancano dunque, e non potrebbe essere altrimenti: inevitabile inserire la squadra nella lista delle pretendenti alla conquista della categoria superiore. E’ stato proprio il presidente Membrini a caricare l’ambiente in sede di presentazione.

«Nasconderci diventa difficile. Nella scorsa annata abbiamo sfiorato il nostro obiettivo, in questa abbiamo il dovere di riprovarci. Abbiamo cercato di allestire un gruppo di bravi ragazzi e sono sicuro che ci toglieremo delle belle soddisfazioni. I giocatori esperti ci daranno quel qualcosa in più per fare bene. Chiedo unicamente tanta serietà e la voglia di fare gruppo, senza invidie o differenze tra i giocatori: solo in questa maniera si possono ottenere grandi risultati. Ci sono più soluzioni in ogni ruolo e tutti dovranno darsi una mano a vicenda».

La dirigenza

Obiettivo Seconda categoria

Sulla stessa linea anche l’allenatore Marco Corna.

«Non dobbiamo porci troppi limiti: le qualità senza dubbio le abbiamo e proveremo a fare del nostro meglio. Anche durante il periodo delle vacanze ho preparato un piccolo programma di lavoro da rispettare, così da arrivare pronti per l’inizio della preparazione fissato per il 27 agosto. Ci tengo molto affinché la squadra raggiunga i traguardi sperati e con i nuovi innesti sono certo che non deluderemo. Sarà poi solamente il campo a pronunciare tutte le sentenze. Dal primo giorno di allenamento esigo che tutti diano il massimo. Le avversarie non mancheranno, tuttavia dobbiamo essere consapevoli dei nostri mezzi a disposizione».

TORNA ALLA HOME