La Cividatese targata 2019/2020 si è confermata una delle sorprese più belle e genuine del calcio dilettantistico bergamasco, laureandosi campione d’inverno nel torneo di Prima categoria (girone E). Il rendimento sul campo è stato finora strepitoso: la forza del gruppo ha fatto ancora una volta la differenza e i pochi acquisti estivi hanno dimostrato con i fatti tutto il loro valore. 37 i punti collezionati nel girone d’andata, frutto di 12 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, con conseguente primato davanti a Fontanella, Cornatese ed Asperiam.

Cividatese, che bella sorpresa!

Soddisfazione inevitabile nelle parole del direttore sportivo Massimo Rizzi.

“Stiamo affrontando un campionato diverso rispetto all’anno scorso, ma i ragazzi stanno dimostrando che con impegno e sacrificio si raggiungono degli obiettivi inaspettati inizialmente. Come ogni anno quando ci presentiamo alla griglia di partenza restiamo sempre con i piedi per terra, consapevoli delle nostre potenzialità. Il nostro obiettivo iniziale è quasi raggiunto e una volta tagliato quello cercheremo di prefissarci altri obiettivi nell’anno che verrà. Anche la nostra Juniores sta svolgendo un campionato di vertice e anche lì le aspettative di crescita dei nostri giovani sono elevate”.

Allenamenti sospesi per ricaricarsi

E sempre a proposito di settore giovanile, puntuali le considerazioni del responsabile Gianfranco Dodesini.

“Come attività di base, per garantire nelle feste natalizie ad ogni atleta di trascorrere un periodo di serenità con i propri cari, abbiamo sospeso gli allenamenti in corrispondenza delle vacanze scolastiche. E visto l’arrivo del nuovo anno, mi preme sottolineare la crescita in termini numerici e qualitativi che il nostro settore giovanile sta mostrando. Ringrazio anche l’Amministrazione comunale che sta intervenendo sulle strutture del centro sportivo per renderle più efficienti e funzionali”.

Alla ripresa del campionato, prevista per domenica 12 gennaio alle 14.30, gli arancioni scenderanno in campo lontano da casa nel derby con la Ghisalbese. All’andata non ci fu storia, con un sonoro 4-1 allestito dalla capolista che non ha la minima intenzione di fermarsi nel girone di ritorno. Le inseguitrici sono avvisate.

Leggi anche:  Ragazza incastrata in un trattore ribaltato

TORNA ALLA HOME