Ultima giornata d’andata al cardiopalmo nel campionato di calcio Promozione. Le quattro battistrada del girone E s’incrociano in una doppia sfida al vertice che assegnerà il titolo di Campione d’Inverno. La Trevigliese sarà ospite dell’Atletico San Giuliano Milanese, la capolista Sant’Angelo fa visita all’Union Basso Pavese.

Calcio Promozione, 90 minuti da brivido

Se fossimo all’ultima giornata di campionato la doppia sfida al vertice del girone E di Promozione metterebbe in palio, per una sola squadra, il salto in Eccellenza. Siamo invece a 90 minuti dal “giro di boa”, ma quella di domenica è sicuramente la giornata più impegnativa per la Trevigliese e le formazioni che con i biancocelesti sono in fuga nei piani alti della classifica. La capolista Sant’Angelo Lodigiano, 34 punti, è attesa sul campo di Villanterio dall’Union Basso Pavese, che insegue a quota 31. Identico bottino di punti anche per i milanesi dell’Atletico San Giuliano e della Trevigliese che domenica saranno una di fronte all’altra al Comunale Sesto Ulteriano di via Toscana.

Il miglior attacco contro la miglior difesa

Una gara importante quella che aspetta l’undici cittadino di mister Cristian Redaelli. Lo è per la classifica, perché i tre punti in palio permetterebbero ai biancocelesti di continuare la corsa nelle zone alte della classifica in vista del ritorno. Di fronte si troveranno il miglior attacco del girone E, quello dell’Atletico che ha segnato 41 gol in 14 gare e ha nella sua coppia di bomber Luca Caccianiga (12) e Thomas Cataldo (9) le principali armi offensive, e la miglior difesa. La Trevigliese ha incassato solo 8 gol in 14 partite.

Leggi anche:  Metà mandato: Juri Imeri si racconta

Arrigoni e Rulli frenano la Settalese

La Trevigliese dopo due pareggi casalinghi consecutivi, contro Real Melegnano e Villa, domenica scorsa ha ritrovato i tre punti superando 2-1 la Settalese. I biancocelesti passati in vantaggio al 29’ con il rigore realizzato da Marco Arrigoni, sono stati raggiunti 8 minuti dopo dalla rete di Mauro Zambotti. Nella ripresa, però, è stato il «folletto» Daniele Rulli a trovare con un guizzo il gol decisivo che ha dato la vittoria alla sua squadra. “Spero che i ragazzi mi facciano il regalo di Natale a San Giuliano – l’auspicio dell’allenatore della Trevigliese – perché ci servono punti per restare in alto e cercare nel girone di ritorno di allungare. Sono consapevole che non sarà facile, dovremo essere bravi a gestire i novanta minuti”.

TORNA ALLA HOME