Per il settimo anno consecutivo la Lombardia con 161 punti ha vinto il Trophée Européen des Régions d’Aviron (Tera) di canottaggio. Merito anche di una pattuglia di atleti trezzesi.

Alla Lombardia il Tera 2018

La prestigiosa manifestazione, di valenza europea, si è disputata domenica, in Piemonte, sulle acque del lago di Candia. Al via 7 delegazioni ed un totale di 560 atleti, in rappresentanza di tre paesi diversi. Dall’Italia, oltre al Piemonte che è stato il padrone di casa, c’erano Lombardia, Toscana e Liguria. Rhône-Alpes l’unico rappresentante francese. Dalla Svizzera Ticino e Suisse Romande. Alla fine la classifica a squadre ha sorriso alla Lombardia, seguita dal Piemonte e da Rhone Alpes.

Gli atleti

In acqua sono scesi per Trezzo quattro atleti. Simone Mantegazza (Club Idroscalo), e tre atleti della Canottieri, il brembatese Dimitri Morselli, il trezzanese Lorenzo Manigrasso e la capriatese Laura Pagnoncelli.

I risultati in campo maschile

Simone Mantegazza (categoria Junior), ha vogato con l’equipaggio dell’otto, una barca che recentemente gli ha permesso di ottenere un risultato prestigioso in acque irlandesi. Stavolta, invece, ha centrato l’argento, battuto solo da un soprendente Rhone Alpes. Dimitri Morselli (Senior), dopo gli ottimi risultati col singolo in campo internazionale è tornato a vogare nel doppio. Insieme a Pietro Cattanè, suo ex compagno nella Tritium (ora al Cus Bergamo) ha conquistato l’argento con il doppio e anche con il quattro di coppia.

Leggi anche:  Basket Serie C, Visconti Brignano il poker è servito

Tra le femmine brilla Laura Pagnoncelli

In campo femminile per la Lombardia c’era anche Laura Pagnoncelli che, insieme a Greta Martinelli del Tremezzina, ha vinto nei Senior il titolo nel doppio ed è arrivata seconda nel quattro di coppia.

Leggi l’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 27 ottobre e nello sfogliabile online.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.