Una svista dal registro delle visite mediche è costata la sospensione per sei mesi di quattro giocatori della squadra di basket di Spirano e di un anno per il presidente Giambattista Premarini.

Decimato il basket di Spirano

Dura lex, sed lex. E’ stato pesante il provvedimento disciplinare del giudice sportivo della Federazione Italiana Pallacanestro nei confronti della “Pallacanestro Mafalda Spirano” , per aver convocato alla partita del 4 aprile, quattro giocatori per i quali è sfuggita la visita medica per l’accertamento all’idoneità sportiva. Il presidente Premarini ha sottolineato che si è trattato solamente di un errore.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME