Grande attesa, cresce la febbre da derby nel campionato di basket di serie A2. Giovedì sera al PalAgnelli di Bergamo la Remer Treviglio fa visita alla Bergamo Basket 2014, seconda forza del girone Ovest, per il turno infrasettimanale valido per la quarta giornata di ritorno.

Cresce la febbre da derby, si va verso il tutto esaurito

La sfida tra Treviglio e Bergamo, in campo cestistico, non è una partita come tutte le altre. In palio, è vero, ci sono “solo” due punti, utili ai primi per allungare la striscia positiva (3 successi consecutivi, 4 nelle ultime 5 gare), quanto ai secondi per rialzarsi dal doppio ko (a Roma con la capolista Virtus e sul parquet della Axpo Legnao). La BB14, in classifica, è al secondo posto (in compagnia di Rieti a 24 punti) a 4 punti dai capitolini, la Remer invece è in piena zona playoff con i suoi 20 punti. Non mancheranno gli stimoli, ai due quintetti, per dare il meglio di loro, in una cornice di pubblico che promette il “sold-out” (tutto esaurito) al palasport cittadino.

Treviglio si prepara a “invadere” Bergamo

Tanti i tifosi biancoblu che giovedì sera supereranno la “Francesca” per stare al fianco di capitan Andrea Pecchia e compagni. Le ultime vittorie in campionato hanno ridato linfa all’entusiasmo in casa Remer Treviglio e i supporters dei “Rangers Treì” e “Ranger Boys” hanno organizzato due pullman (sono ancora disponibili pochi posti). I 100 biglietti (altri 100 sono stati riservati ai pullman Rangers) che la Bergamo Basket 2014 ha riservato nel settore ospiti sono stati “bruciati” in prevendita in poco più di un giorno, la scorsa settimana. Tanti appassionati trevigliesi, poi, raggiungeranno in auto il PalAgnelli per tifare i propri beniamini.

Per i gialloneri una stagione (sin qui) da incorniciare

Alzi la mano chi avrebbe pronosticato la Bergamo Basket 2014 ai primi posti del girone Ovest a inizio campionato. Nessuno degli “addetti ai lavori” l’ha fatto, ma la formazione di coach Sandro Dell’Agnello ha dimostrato in campo tutto il suo valore. Due americani “di sistema”, come Brandon Taylor e Terence Roderick, capaci di coinvolgere i compagni e trascinarli. Le ultime sconfitte incassate non ingannino: a Roma gli orobici hanno ceduto alla capolista ma solo all’overtime e con il faro Rederick fuori per 5 falli (un remake del derby d’andata); a Castellanza contro Legnano il ko è stato di misura 92-87. Prima la striscia di Bergamo era di 4 vittorie in fila.

Leggi anche:  Officina abusiva, maxi multa per un 41enne

La Remer Treviglio è cresciuta in personalità

L’aspetto più positivo delle ultime uscite per la Remer Treviglio sono i punti conquistati in classifica. Innegabile. Le tre vittorie in fila, però, sono il frutto di una crescita mentale importante nel roster a disposizione di coach Adriano Vertemati che ha sì rinunciato all’esperienza di un elemento come Matteo Frassineti, ma con la conferma di Mitja Nikolic (e i rendimenti in crescita di Lorenzo Caroti,Chris Roberts e Jacopo Borra) ha trovato una “quadra” nel quintetto trascinato da capitan Pecchia. E anche dalla panchina è arrivato il contributo, importante, di Mattia Palumbo, Ursulo D’Almeida e del pivot Edoardo Tiberti. Riusciranno i biancoblu a confermarsi anche sul parquet bergamasco?

Recap del match d’andata

Il derby d’andata, giocato al PalaFacchetti di Treviglio, è stata una gara per cuori forti. E’ servito un overtime ai biancoblu per aggiudicarselo 85-81 e centrare la prima vittoria stagionale. Questo il tabellino dell’incontro:

Remer Treviglio-Bergamo 85-81 (11-24, 26-18, 17-17, 18-13, 13-9)
Remer Treviglio: Andrea Pecchia 28 (6/9, 3/5), Jamal Olasewere 19 (4/9, 0/2), Lorenzo Caroti 10 (1/1, 1/6), Chris Roberts 8 (0/3, 1/6), Jacopo Borra 6 (3/6, 0/0), Ursulo D’almeida 6 (1/4, 0/0), Mattia Palumbo 5 (1/5, 1/6), Matteo Frassineti 3 (0/1, 1/2), Celis Taflaj 0 (0/1, 0/2), Edoardo Tiberti n.e, Soma Abati Toure n.e. All. Vertemati.
Tiri liberi: 32/44 – Rimbalzi: 40 (19+21, Olasewere, Borra 9) – Assist: 14 (Palumbo 5)
Bergamo: Brandon Taylor 24 (8/8, 0/1), Terrence Roderick 22 (9/16, 1/4), Lorenzo Benvenuti 11 (4/8, 0/0), Andrea Casella 9 (1/2, 2/5), Giovanni Fattori 5 (1/3, 0/1), Ruben Zugno 5 (2/5, 0/2), Luigi Sergio 3 (0/1, 1/2), Dario Zucca 2 (1/2, 0/0), Ferdi Bedini n.e., Marcello Piccoli n.e., Andrea Augeri n.e., Federico Marellin.e. All. Dell’Agnello.
Tiri liberi: 17/26 – Rimbalzi: 27 (3+24, Roderick 12) – Assist: 14 (Taylor 5)

TORNA ALLA HOME