La Blu Basket Treviglio a caccia di un nuovo main sponsor. Si è chiuso il ciclo della “Remer Rubinetterie” dopo 5 anni di partnership con il sodalizio cestistico cittadino.

L’appello della Blu Basket

A lanciare l’appello al mondo imprenditoriale trevigliese, ma non solo, sono stati il presidente della Blu Basket Treviglio Gianfranco Testa, il vicepresidente Paolo Luinetti e l’ex presidente (e socio) Piervincenzo Mazza. Lo hanno fatto stasera, durante una conferenza stampa all'”Ego Club” di Misano. La sponsorizzazione con il Gruppo Remer, in scadenza a giugno dopo 5 anni, non verrà rinnovato e il sodalizio trevigliese è alla ricerca di un nuovo main sponsor, ma non solo.

La Blu Basket vuole allargare il board societario

Se la ricerca di un nuovo main sponsor è la priorità – per la quale la Blu Basket ha coinvolto anche l’Amministrazione comunale e la Banca di Credito Cooperativo – c’è un altro aspetto sul quale la società sta lavorando. Trovare imprenditori interessati ad entrare nella compagine societaria, per allargare così il board attualmente formato da sette soci attivi. “Ringraziamo la famiglia Repici, Antonio e la figlia Nancy, che ci è stata vicina in questi 5 anni – ha detto il presidente Testa -. Ci presentiamo in questa conferenza stampa per lanciare un appello al tessuto imprenditoriale del nostro territorio. Vogliamo continuare a tenere la società, che ha 50 anni di storia, in un campionato di alto livello come la serie A2. E per farlo ci serve l’aiuto di tutti”.

Leggi anche:  Addio alla quercia secolare della Grotta di Lourdes

La Blu Basket vuol crescere anche sugli spalti

Terzo punto su cui la Blu Basket lavorerà con ancora maggior impegno è quello di far crescere il pubblico presente al PalaFacchetti. Se i 1.700 spettatori di media, questa stagione, sono un dato in crescita, per poter competere con piazze più blasonate e “ricche” la ricetta passa anche… dal botteghino. “Ringrazio il pubblico che ci ha sempre seguito con passione – ha sottolineato Testa e gli ha fatto eco Luinetti – La nostra speranza è di vedere sempre in casa le 2.000/2.200 presenze avute nella gara playoff con Trieste. Per farlo devono almeno raddoppiare gli attuali abbonamenti, così da crescere almeno di 500 spettatori”.

“Faremo l’A2 con il budget a disposizione”

Nessun passo indietro. La Blu Basket giocherà in A2 la stagione 2018/2019. La conferenza stampa è arrivata il giorno dopo la formalizzazione della domanda di iscrizione al campionato. All’appello, però, avendo perso il main sponsor, viene a mancare una buona fetta di risorse. “Faremo la A2. Speriamo di trovare un main sponsor, se no la faremo con il budget a disposizione – ha concluso Testa -. Non abbiamo mai fatto “voli pindarici” e mai li faremo, continuando a puntare sui giovani, sulle scommesse che facciamo, ogni anno, a inizio stagione. Sarà poi compito del coach lavorare per far crescere e rendere competitiva la squadra”.