La Federazione Italiana Pallacanestro ha deciso oggi il game over per Siena, l’esclusione dal campionato di A2 della Mens Sana per non aver rispettato l’obbligo di schierare la migliore formazione possibile domenica nel match casalingo contro Biella.

Game over per la Mens Sana Siena

Una società in piena crisi societaria e sportiva. Il cammino della Mens Sana Siena nel campionato di basket di serie A2 si chiude qui. Lo ha deciso oggi pomeriggio la Fip dopo che domenica i biancoverdi hanno schierato, nel match casalingo contro Biella (perso 93-61), atleti delle formazioni under 20 e under 18, contravvenendo ai prinicipi della lealtà sportiva. A pesare sulla decisione del giudice sportivo è stata anche la precedente rinuncia alla trasferta di Legnano costato la sconfitta 2-0 a tavolino e una multa per la società senese. L’allegato al rapporto della gara di domenica redatto dal Sostituto procuratore federale è impietoso e parla di: “una palese alterazione della uguaglianza competitiva delle squadre in campo, alterazione che si ritiene strumentalmente e fraudolentemente posta in essere dalla Società Mens Sana Basket 1871 SSD A RL al fine di disputareforzatamente la gara in questione e le prossime partite di campionato e non incorrere in una seconda formale rinuncia che comporterebbe la sanzione della esclusione dal presente Campionato”.

Esclusione dal campionato e 30mila euro di multa

Il giudice sportivo della Fip nel motivare la sua decisione prosegue: “tenuto altresì conto del comportamento generale tenuto dalla Società, caratterizzato dalla presenza di numerose procedure arbitrali e di delibere del Consiglio Federale relative alle dichiarazioni di morosità che hanno determinato e determineranno l’applicazione di punti di penalizzazione e di ammende pecuniarie, nonché da indagini aperte da parte della Procura Federale, peraltro attivata da Questo Giudice anche sulla gara n. 1427 (la rinuncia contro Legnano, ndr). Considerato pertanto corretto ed equo, per il caso in questione, assimilare la disputa della gara con una formazione rimaneggiata per intenti fraudolenti ad una vera e propria rinuncia”. Siena è stata così esclusa dal campionato di A2, mantenendo la possibilità di iscrizione per la stagione prossima ai campionati senior “a libera partecipazione”. Alla società è stata applicata una sanzione di 30mila euro, mentre il legale rappresentante Massimo Macchi è stato inibito per 3 mesi sino al 19 giugno 2019.

Leggi anche:  Treviglio recupera il match con Agrigento

Annullati tutti i risultati, riscritta la classifica

L’esclusione della Mens Sana Siena prima del termine della prima fase della stagione comporta l’annullamento di tutti i risultati conseguiti dalle società avversarie contro i biancoverdi. Il giudice federale, così, riscrive di fatto la graduatoria del girone Ovest di serie A2, dove a pagare il dazio maggiore sono Latina, Biella e Scafati, che perdono 4 punti. Due punti in meno anche per Rieti, Capo d’Orlando, Bergamo, Treviglio, Casale, Trapani,  Leonis Roma, Tortona e Legnano. Esclusa Siena il girone Ovest non avrà la retrocessione diretta; le ultime due in classifica giocheranno i playout salvezza.

A2 girone Ovest – Classifica alla 25° giornata(tra parentesi punti persi rispetto alla presenza di Siena): Virtus Roma 34; Capo d’Orlando (-2) 32; Rieti (-2) 30; Bergamo (-2), Agrigento 28; Latina (-4), Treviglio (-2) 26; Casale (-2), Trapani (-2) 24; Biella (-4), Scafati (-4), Eurobasket Roma (-2) 22; Tortona (-2) 18; Legnano (-2) 10; Cassino 4.

TORNA ALLA HOME