Ancora un successo per Giulia Terzi, l’atleta arzaghese star del nuoto paralimpico. Si è classificata terza ai mondiali di Londra, conquistando una medaglia di bronzo.

Giulia Terzi ai mondiali di Londra

L’anno scorso ai campionati italiani assoluti di Palermo aveva conquistato ben cinque medaglie, due ori, due argenti e un bronzo. E quest’anno è arrivato il successo anche ai mondiali di Londra. La 23enne di Arzago ha infatti conquistato il podio nei 50 metri farfalla, classificandosi in terza posizione dopo le atlete americane Mallory Weggeman e Julia Gaffney. Continua la scia di successi di Giulia, che ha iniziato ad allenarsi per il nuoto agonistico solo nel marzo del 2018.

La ginnastica, la malattia e il nuoto

Giulia Terzi, studentessa laureanda alla magistrale di Giurisprudenza, soffre di una malformazione congenita che a partire dai 12 anni ha compromesso la funzionalità dei suoi arti, in particolare braccio e gamba sinistra. Costretta su una sedia a rotelle ha dovuto abbandonare la grande passione che aveva da bambina: la ginnastica artistica. Ma non si è certo data per vinta. I dottori le hanno consigliato di nuotare e lei ha iniziato a farlo. Mettendoci impegno, passione e dedizione, come in tutto quello che fa nella vita. E così, pochi mesi dopo, sono arrivati i meritati successi.

Leggi anche:  Gran Premio di Monza, occhi incollati alla gara di Formula 1

TORNA ALLA HOME