Il Torino si aggiudica il trofeo del 28° Memorial Mazza nella categoria Allievi, piegando il Genoa. Due trionfi per la Trevigliese con i Pulcini e gli Esordienti, mentre la categoria Giovanissimi è affare dell’Uesse Sarnico. Si è conclusa, con la ricca cerimonia di premiazioni, la prestigiosa kermesse di calcio giovanile allo stadio Zanconti di Treviglio.

Il Toro “mata” il Genoa è fa suo il Memorial Mazza

La finalissima della categoria “regina”al 28° Memorial Mazza ha visto il Torino alzare il trofeo dedicato all’indimenticabile Ambrogio Mazza. Si tinge di granata, quindi, l’albo d’oro della manifestazione di calcio giovanile di Treviglio a 13 anni di distanza dall’ultimo (e unico) successo dei piemontesi. Il gol di Aita per il Toro al 20′ fa esplodere la tribuna di fede granata. Il Genoa si butta avanti per riequilibrare il risultato ma al 14′ della ripresa Favale trova il gol del 2-0. Pochi giri d’orologio e Altieri, per i grifoni, accorcia le distanze, ma una ripartenza dei piemontesi è letale: Cocola (capocannoniere della categoria) infila per la terza volta il Genoa fissando il 3-1 finale.

Trevigliese che doppietta!

C’è tanto biancoceleste nelle finalissime del 28° Memorial Mazza. La Trevigliese firma la doppietta con le categorie Esordienti e Pulcini. I primi a scendere in campo sono proprio gli Esordienti del Cst che affrontano il Villa d’Almè. Nel primo tempo la doppietta di Magni premia i “padroni di casa” nonostante il Villa ci provi a rientrare in partita. Nella ripresa è “bomber” Ingardia, capocannoniere della categoria, a firmare il gol del 3-0, mentre il punto della bandiera per i brembani è segnato da Previtali.
La stracittadina tra Trevigliese e Acos Treviglio è la finalissima tra i Pulcini e i biancocelesti fanno valere la maggior organizzazione di gioco, superando 3-0 i “cugini” gialloneri. Le reti sono firmate da Cornetti e per due volte Martinazzoli che fa suo il titolo di capocannoniere della categoria. L’Acos fa festa ugualmente per il premio “Airoldi” assegnato al suo portiere Chionna.

Leggi anche:  C'è un po' di Trezzo e San Gervasio ai Mondiali Juniores di canottaggio

Uesse Sarnico trionfa tra i Giovanissimi

Combattuta e vibrante la finalissima Giovanissimi. L’Uesse Sarnico, sconfitta in finale nel 2017, riesce a far suo il trofeo. La gara si apre con la rete al 6′ di Benedetti per i lacustri. Il Mapello non ci sta e dieci minuti più tardi impatta con Seferi, abile ad approfittare di un errore difensivo avversario. Nella ripresa è il nuovo entrato Rossi tra i biancoblu a trovare nei primi minuti il gol del 2-1 dell’Uesse. Il forcing del Mapello si infrange prima contro i guantoni del portiere sarnicense e poi sulla traversa su cui si stampa la sfera colpita di testa da Pividori a estremo difensore battuto.

La manifestazione si è conclusa, come da tradizione, con la cerimonia di premiazione sotto gli scroscianti applausi del pubblico presente sugli spalti dello stadio Zanconti di Treviglio. Ecco la gallery fotografica delle premiazioni.

TORNA ALLA HOME