Gara-2 dei playoff A2 e per la Remer Treviglio, stasera al PalaFacchetti contro Roseto, serve una vittoria per tenere aperta la serie. Brucia la sconfitta 75-73 maturata domenica.

Remer in campo stasera per i playoff A2

La Remer Treviglio torna sul parquet stasera (palla a due alle 21) al PalaFacchetti di via del Bosco per gara-2 della serie playoff contro la Cimorosi Roseto. La sconfitta di domenica ha sovvertito il “fattore campo” che i biancoblu avevano conquistato chiudendo la stagione regolare al terzo posto nel girone Ovest di A2. Una sconfitta che brucia, in casa Remer, ma i giochi sono ancora tutti aperti. Servirà una prova più convincente, rispetto alla prima gara della serie, per capitan Jacopo Borra (in assenza di Andrea Pecchia) e compagni per impattare la serie e assicurarsi due sfide sul campo abruzzese (venerdì sera è in programma gara-3 e, eventualmente, domenica gara-4).

Serve energia per vincere la battaglia a rimbalzo

Il ko di misura domenica, con Treviglio che comunque per due volte ha avuto la palla per vincere nell’overtime, è maturata per le troppo seconde occasioni concesse a Roseto. Gli avversari, infatti, hanno vinto la battaglia a rimbalzo (50-42) conquistandone ben 21 offensivi. Treviglio, oltre ad “alzare il muro” sotto le plance, dovrà ritrovare il feeling con il canestro da tre punti, una delle armi del quintetto di coach Adriano Vertemati che in gara-1 ha chiuso con 10/37 (il 27%), e in generale mettere sul parquet ancor più intensità e agonismo contro una formazione che si è dimostrata spesso più reattiva.

Vertemati: “Dobbiamo essere forti insieme”

A poco più di 48 ore dalla gara d’esordio coach Vertemati è pronto a resettare tutto e ripartire. “Sta a noi interpretare meglio alcune situazioni e migliorare su quei rimbalzi in cui la fisicità e l’atletismo non c’entrano niente – ha detto presentato gara-2 -. Si può vincere contro Roseto, ma bisogna essere sporchi, cattivi ed essere più forti mentalmente. Dobbiamo ritrovare la gioia di andare in campo e giocare come sappiamo fare; non abbiamo strumenti per rispondere a questo tipo di situazione mettendoci in proprio, dobbiamo essere forti insieme”. Servirà anche il calore del PalaFacchetti per spingere la squadra verso l’obiettivo e, in questo senso, capitan Pecchia e il suo vice Borra hanno invitato gli appassionati a gremire le scalee del palazzetto.

Leggi anche:  Supercoppa LNP le date dei quarti di finale

Playoff A2 – La situazione

Ottavi di finale playoff – gara 1: Gsa Udine-Edilnol Biella 81-72, Benfapp Capo d’Orlando-OraSì Ravenna 94-79, De’ Longhi Treviso-2B Control Trapani 71-59, Zeus Energy Group Rieti-Unieuro Forlì 74-71, Tezenis Verona-Novipiù Casale Monferrato 78-76, Remer Treviglio-Cimorosi Roseto 73-75, Bergamo-Pompea Mantova 94-85, XL Extralight Montegranaro-Benacquista Assicurazioni Latina 81-79.
Gara-2: (giocate ieri, lunedì 29) Gsa Udine-Edilnol Biella 72-80 (serie 1-1), Benfapp Capo d’Orlando-OraSì Ravenna 100-83 (serie 2-0); martedì 30/4 De’ Longhi Treviso-2B Control Trapani (serie 1-0), Bergamo-Pompea Mantova (serie 1-0), Tezenis Verona-Novipiù Casale Monferrato (serie 1-0), Zeus Energy Group Rieti-Unieuro Forlì (serie 1-0), Remer Treviglio-Cimorosi Roseto (serie 0-1), XL Extralight Montegranaro-Benacquista Assicurazioni Latina (serie 1-0).

TORNA ALLA HOME