Non riesce alla Remer Treviglio tenere aperta la serie dei quarti di finale playoff contro l’Alma Trieste. I biancorossi espugnano 82-62 il PalaFacchetti e chiudono 3-0 la pratica passando in semifinale. Stagione all’epilogo per i biancoblu che hanno comunque raggiunto l’obiettivo di confermarsi in A2.

Remer Treviglio ai titoli di coda

Non c’è stata di fatto partita stasera al PalaFacchetti. Trieste ha fatto valere, per la terza volta, la legge del più forte e ha meritatamente condotto in porto la sfida e la serie dei quarti di finale playoff. Anche sul parquet trevigliese gli uomini di coach Eugenio Dalmasson hanno da subito messo in chiaro le loro intenzioni chiudendo i primi 10 minuti avanti 30-13. Fisicità e talento, uniti ad una difesa asfissiante (a volte al limite) sugli esterni trevigliesi Frazier, Voskuil e Marino, hanno permesso a Trieste di tenere Treviglio a soli 36 punti in 20 minuti.

Ripresa di marca triestina

Dopo l’intervallo, a cui la Remer è arrivata riavvicinandosi nel punteggio, i primi 10 minuti sono finiti in parità, ma gli animi si sono scaldati per un contatto sotto il canestro difensivo di Treviglio. Si è acceso un parapiglia e Voskuil, entrato in campo dalla panchina, è stato espulso dal campo (come successo in gara-1 a Trieste). L’ultimo quarto è stata pura accademia con Trieste che ha controllato i ritmi e il punteggio, chiudendo con un parziale di 11-20 che la ha garantito il ventello di distacco nel punteggio.

Leggi anche:  Mondiale Under 23 di Canottaggio Morselli vince ma non va a medaglia

Il tabellino della partita

Remer Treviglio – Alma Pallacanestro Trieste 62-82 (13-30, 23-17, 15-15, 11-20)
Treviglio: James Frazier 23 (5/10, 1/7), Andrea Pecchia 12 (4/6, 1/2), Andrea Mezzanotte 8 (1/3, 1/4), Jacopo Borra 7 (2/6, 0/0), Emanuele Rossi 5 (1/3, 1/1), Tommaso Marino 5 (0/1, 1/5), Mattia Palumbo 2 (1/1, 0/1), Alan Voskuil 0 (0/1, 0/3), Marco Planezio 0 (0/1, 0/3), Nemanja Dincic 0 (0/0, 0/1), Ursulo D’Almeida 0 (0/0, 0/0). All. Adriano Vertemati
Tiri liberi: 19/29 – Rimbalzi: 33 (12+21, Jacopo Borra 9) – Assist: 7 (Andrea Pecchia 3).
Trieste: Javonte Damar Green 23 (6/10, 1/2), Daniele Cavaliero 13 (1/3, 3/6), Roberto Prandin 9 (2/4, 1/2), Federico Mussini 8 (2/6, 1/2), Laurence Bowers 8 (2/7, 1/2), Matteo Da Ros 7 (3/9, 0/2), Alessandro Cittadini 6 (3/4, 0/1), Juan Fernandez 4 (2/2, 0/2), Giga Janelidze 2 (0/0, 0/0), Matteo Schina 2 (0/0, 0/0), Federico Loschi 0 (0/0, 0/0), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0). All. Eugenio Dalmasson.
Tiri liberi: 19/21 – Rimbalzi: 36 (10+26, Javonte Damar Green 14) – Assist: 12 (Matteo Da Ros 4)