Treviglio Rugby, la squadra torna dalla trasferta di Sesto San Giovanni con una sconfitta di misura che permette di guadagnare il primo storico punto in campionato.

Rugby Treviglio

Il bicchiere è mezzo pieno, perché domenica scorsa è arrivato il primo storico punto nella storia del Treviglio Rugby. Ma lo si può vedere anche mezzo vuoto, perché per un nonnulla è stata sfiorata anche la prima vittoria assoluta.  Il Trc torna quindi da Sesto San Giovanni con una sconfitta di misura (20-19) e la consapevolezza che il match avrebbe potuto avere un finale ben diverso. Treviglio era infatti partito con il piede giusto, tanto che dopo 6 minuti è andato in meta con Simone Carrera (e successiva trasformazione di Luca Micello).

Troppo nervosismo

Ma quando la strada per il Treviglio Rugby sembrava in discesa a prevalere è stato il nervosismo: troppi falli (ben due cartellini gialli), squadra chiusa in difesa e i padroni di casa hanno preso il sopravvento. Prima con un calcio di punizione e due mete chiudevano il primo tempo sul 17-7. Poi nella seconda frazione un’altra punizione li portava sul 20-7. Match finito? Assolutamente no, perché nell’ultimo quarto d’ora il Trc si è letteralmente scatenato e con grande orgoglio si è riportato sotto, andando in meta per due volte con Marco Violante e Mattia Riganti (solo una trasformata da Micello). L’assalto finale non ha però dato frutti ed è finita 20-19.

“Partita persa per colpa nostra”

“Sono sicuramente contento perché abbiamo conquistato un punto e non siamo ultimi – ha commentato il coach Marco Piccini – Sono invece rammaricato perché potevamo e dovevamo fare di più. Abbiamo fatto troppi falli, e questo ha condizionato la partita, e in alcuni frangenti ci sono mancate la cattiveria e l’esperienza. In pratica la partita l’abbiamo persa noi, non l’hanno vinta loro. Se avessimo giocato come all’inizio e nell’ultimo quarto d’ora adesso il Treviglio Rugby starebbe festeggiando la prima vittoria».

Leggi anche:  Basket, MecSystem Brignano cala il settebello

Domenica match duro col Lambro

Domenica alle 14.30 il Treviglio Rugby è atteso dalla difficile trasferta di Cologno Monzese, casa della franchigia Lambro Rugby. «E’ sicuramente la squadra più forte dopo il Crema – ha sottolineato Piccini – ma noi dobbiamo scendere in campo con l’obiettivo di giocarcela. Nulla è impossibile, quindi mi aspetto che i miei ragazzi giochino come sanno e diano il massimo». Dopo due giornate questa è la classifica del Girone 2 – Poule A del campionato lombardo di Serie C2: Crema 10 punti, Lambro 9, Sesto San Giovanni 5, Treviglio 1, Lyons Cremona (4 punti di penalità) e Casalmaggiore 0.

Le fotografie sono gentilmente concesse da Patrizia Feregalli

TORNA ALLA HOME